Il Comune > Uffici Comunali

Ufficio oggetti smarriti e ritrovati

UFFICIO OGGETTI SMARRITI E RITROVATI

Il Servizio oggetti rinvenuti accoglie documenti ed oggetti smarriti sul territorio cittadino. L’obiettivo è risalire nel più’ breve tempo possibile al legittimo proprietario al fine della restituzione. Il Servizio comunale raccoglie oggetti pervenuti da agenti della Polizia Municipale, da agenti delle Autorità di Pubblica Sicurezza, da operatori dei soggetti gestori di servizi pubblici, o altri Enti, oltre che oggetti rinvenuti grazie alla collaborazione diretta di cittadini ritrovatori.

Ritrovamento oggetti smarriti

Quando si trova un oggetto e non si sa a chi appartiene, va portato all’ ufficio Economato (Comune-Via XXV Aprile - 2° piano).
Quest’ultimo, riceve, cataloga e custodisce tutti gli oggetti smarriti e ritrovati nel territorio del Comune.

Ogni oggetto ritrovato che viene depositato è registrato e numerato in apposito registro, nel quale sono annotate tutte le caratteristiche descrittive del bene, le circostanze del ritrovamento e tutte le successive operazioni relative all’oggetto ritrovato.

Gli uffici comunali non rispondono di eventuali danni o irregolarità avvenuti prima dell’atto della consegna degli oggetti rinvenuti.

Il ritrovamento di un oggetto è pubblicato sull’ albo pretorio nella sezione "Avvisi di deposito"

Ritrovamento documenti e simili

Per i documenti ritrovati relativi a residenti nel Comune di Cinisello Balsamo, il Servizio Economato invia una comunicazione agli interessati. Se invece i proprietari dei documenti risiedono in altri Comuni, il Servizio economato segnala il ritrovamento via posta e il proprietario può:
*- ritirare i documenti presso il Comune di Cinisello Balsamo;
*- ritirarli presso il proprio Comune, in questo caso i documenti vengono spediti al Sindaco del Comune di appartenenza .

I documenti appartenenti a persone residenti all’estero verranno inviati ai relativi Consolati o Ambasciate di riferimento.

I Documenti o targhe di ciclomotori, motocicli, autovetture ecc, rinvenuti, verranno restituite alla Motorizzazione Civile di Milano o al P.R.A.

I Documenti o le tessere che non hanno funzione legale di identificazione o certificazione, trascorso il termine di 90 giorni di giacenza presso il Servizio Economato, senza che il proprietario li abbia richiesti, verranno distrutti rendendoli inservibili e redigendo apposito verbale.

Per riavere i propri oggetti

Il Servizio Economato, prima di procedere alla consegna dell’oggetto rinvenuto, accerta che la persona che si presenta per il ritiro sia il legittimo proprietario, o un suo legale rappresentante, o persona delegata al ritiro.

Chi si dichiara proprietario dell’oggetto ritrovato può richiederne la restituzione avendo l’onere di fornirne al Servizio Economato una descrizione particolareggiata del medesimo. E’ possibile che il Servizio Economato richieda di vedere la denuncia di smarrimento o di furto, obbligatoria nel caso di ciclomotori, biciclette, oggetti di valore.

Tariffe

Il proprietario o il ritrovatore per ritirare l’oggetto deve pagare una somma a titolo di rimborso per le spese occorse per la custodia e il deposito ai sensi dell’art. 929 del C.C. ultimo comma.
Le tariffe relative alle spese sono stabilite con apposita deliberazione di Giunta e l’adeguamento avverrà con scadenza biennale (vedi link)

Cosa può fare chi ritrova l’oggetto

Chi ha trovato l’oggetto smarrito può fare richiesta del premio, pari ad un decimo del valore stimato; se tale somma o prezzo eccede euro 5,16, il prezzo per il sovrappiù è solo del ventesimo.
Trascorso un anno dall’ultimo giorno di pubblicazione all’albo pretorio del Comune senza che nessuno si sia presentato a richiedere la restituzione dell’oggetto, quest’ultimo, oppure il suo prezzo se le circostanze ne hanno richiesto la vendita, sarà messo a disposizione del ritrovatore, che potrà ritirarlo entro 90 giorni dalla data predetta, previo pagamento delle spese già menzionate.

Se nessuno reclama l’oggetto ritrovato

Se entro un anno dall’ultimo giorno della pubblicazione all’Albo Pretorio, il proprietario o chi ha ritrovato l’oggetto non ne abbia richiesto la restituzione, l’oggetto diventa proprietà dell’Amministrazione.

Riferimenti normativi

Regolamento per la gestione degli oggetti rinvenuti nel territorio comunale

Ufficio Economato
Responsabile Alessia Peraboni
Indirizzo Via XXV Aprile, 4
Orario lunedì – mercoledì - venerdì : 9.15 – 12.00;

martedì – giovedì : 14.15 - 16.00

Telefono 0266023278 - 221 - 701

UFFICIO OGGETTI SMARRITI E RITROVATI

Il Servizio oggetti rinvenuti accoglie documenti ed oggetti smarriti sul territorio cittadino. L’obiettivo è risalire nel più’ breve tempo possibile al legittimo proprietario al fine della restituzione. Il Servizio comunale raccoglie oggetti pervenuti da agenti della Polizia Municipale, da agenti delle Autorità di Pubblica Sicurezza, da operatori dei soggetti gestori di servizi pubblici, o altri Enti, oltre che oggetti rinvenuti grazie alla collaborazione diretta di cittadini ritrovatori.

Ritrovamento oggetti smarriti

Quando si trova un oggetto e non si sa a chi appartiene, va portato all’ ufficio Economato (Comune-Via XXV Aprile - 2° piano).
Quest’ultimo, riceve, cataloga e custodisce tutti gli oggetti smarriti e ritrovati nel territorio del Comune.

Ogni oggetto ritrovato che viene depositato è registrato e numerato in apposito registro, nel quale sono annotate tutte le caratteristiche descrittive del bene, le circostanze del ritrovamento e tutte le successive operazioni relative all’oggetto ritrovato.

Gli uffici comunali non rispondono di eventuali danni o irregolarità avvenuti prima dell’atto della consegna degli oggetti rinvenuti.

Il ritrovamento di un oggetto è pubblicato sull’ albo pretorio nella sezione "Avvisi di deposito"

Ritrovamento documenti e simili

Per i documenti ritrovati relativi a residenti nel Comune di Cinisello Balsamo, il Servizio Economato invia una comunicazione agli interessati. Se invece i proprietari dei documenti risiedono in altri Comuni, il Servizio economato segnala il ritrovamento via posta e il proprietario può:
*- ritirare i documenti presso il Comune di Cinisello Balsamo;
*- ritirarli presso il proprio Comune, in questo caso i documenti vengono spediti al Sindaco del Comune di appartenenza .

I documenti appartenenti a persone residenti all’estero verranno inviati ai relativi Consolati o Ambasciate di riferimento.

I Documenti o targhe di ciclomotori, motocicli, autovetture ecc, rinvenuti, verranno restituite alla Motorizzazione Civile di Milano o al P.R.A.

I Documenti o le tessere che non hanno funzione legale di identificazione o certificazione, trascorso il termine di 90 giorni di giacenza presso il Servizio Economato, senza che il proprietario li abbia richiesti, verranno distrutti rendendoli inservibili e redigendo apposito verbale.

Per riavere i propri oggetti

Il Servizio Economato, prima di procedere alla consegna dell’oggetto rinvenuto, accerta che la persona che si presenta per il ritiro sia il legittimo proprietario, o un suo legale rappresentante, o persona delegata al ritiro.

Chi si dichiara proprietario dell’oggetto ritrovato può richiederne la restituzione avendo l’onere di fornirne al Servizio Economato una descrizione particolareggiata del medesimo. E’ possibile che il Servizio Economato richieda di vedere la denuncia di smarrimento o di furto, obbligatoria nel caso di ciclomotori, biciclette, oggetti di valore.

Tariffe

Il proprietario o il ritrovatore per ritirare l’oggetto deve pagare una somma a titolo di rimborso per le spese occorse per la custodia e il deposito ai sensi dell’art. 929 del C.C. ultimo comma.
Le tariffe relative alle spese sono stabilite con apposita deliberazione di Giunta e l’adeguamento avverrà con scadenza biennale (vedi link)

Cosa può fare chi ritrova l’oggetto

Chi ha trovato l’oggetto smarrito può fare richiesta del premio, pari ad un decimo del valore stimato; se tale somma o prezzo eccede euro 5,16, il prezzo per il sovrappiù è solo del ventesimo.
Trascorso un anno dall’ultimo giorno di pubblicazione all’albo pretorio del Comune senza che nessuno si sia presentato a richiedere la restituzione dell’oggetto, quest’ultimo, oppure il suo prezzo se le circostanze ne hanno richiesto la vendita, sarà messo a disposizione del ritrovatore, che potrà ritirarlo entro 90 giorni dalla data predetta, previo pagamento delle spese già menzionate.

Se nessuno reclama l’oggetto ritrovato

Se entro un anno dall’ultimo giorno della pubblicazione all’Albo Pretorio, il proprietario o chi ha ritrovato l’oggetto non ne abbia richiesto la restituzione, l’oggetto diventa proprietà dell’Amministrazione.

Riferimenti normativi

Regolamento per la gestione degli oggetti rinvenuti nel territorio comunale

Ufficio Economato
Responsabile Alessia Peraboni
Indirizzo Via XXV Aprile, 4
Orario lunedì – mercoledì - venerdì : 9.15 – 12.00;

martedì – giovedì : 14.15 - 16.00

Telefono 0266023278 - 221 - 701

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022